Il Bologna ritrova se stesso con lo Schalke. Calendari: avvio non scontato

Il Bologna ritrova se stesso con lo Schalke. Calendari: avvio non scontato

Sessanta minuti di qualità contro i tedeschi dello Schalke, dimenticato il Colonia: il Bologna non si è smarrito. Calendario uniforme, ma l’avvio non è scontato con Verona e Brescia in trasferta. Le big sono invece dislocate in maniera uniforme.

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

I SINGOLI

Se volete un esercizio di valutazione sui singoli posso provare a farlo. Denswil, pur con qualche errorino sparso, ha fatto decisamente meglio rispetto a venerdì e in questo caso credo si tratti solo di trovare l’alchimia con Danilo. La coppia centrale è quella che più deve lavorare sugli automatismi, sul feeling, capire quando uno può staccarsi e l’altro restare dietro, ovvero tutti gli accorgimenti che Danilo in poco tempo aveva costruito con Lyanco. Sempre in difesa, conferma segnali positivi Tomiyasu, candidato a competere con Mbaye per il ruolo di terzino destro bloccato (il giappo è già maturo).

In mediana, il ritorno di Poli ha dato carisma e leadership, seppur l’ex Milan sia ancora indietro di condizione, e al suo fianco è stato egregio il lavoro di Kingsley. L’ex Perugia sta sfruttando alla grande la sua occasione e non è detto che alla fine non convinca lo staff tecnico a tenerlo nelle rotazioni. In attacco non è giudicabile Orsolini (ancora indietro), come non lo è larga parte del secondo tempo (lo stesso vale per Skov Olsen), mentre una idea al sottoscritto continua a balenare in testa: se sta bene ed è in forma, il 25 agosto come prima punta potrebbe giocare ancora l’eterno Palacio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy