Paranoia Danilo, ma la garanzia è lo staff tecnico

Paranoia Danilo, ma la garanzia è lo staff tecnico

Il brasiliano out contro il Brescia, è caccia al sostituto: ma la miglior garanzia è lo staff tecnico

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

DANILO

Passiamo a Danilo. Innegabile come la sua assenza sia importante: il brasiliano da quando è a Bologna ha saltato tre partite, una sola con Mihajlovic (il turnover di Bergamo). Senza di lui sarà un Bologna inedito, nulla da dire. Ma da qui a fasciarsi la testa ce ne passa, soprattutto non so a quanto serva lambiccarsi il cervello per azzeccare l’eventuale sostituto. In questo caso la miglior garanzia è una sola: la presenza dello staff tecnico. Chi meglio di Mihajlovic, Tanjga o De Leo può scegliere il sostituto? Nessuno. Noi possiamo ipotizzare – Bani è il sostituto naturale, Tomiyasu può giocare ovunque o addirittura arretrare Medel – ma la scelta, per fortuna, la farà lo staff tecnico che è decisamente più competente. E se proprio dobbiamo dirla tutta, forse è meglio che l’assenza sia piovuta a Brescia, contro attaccanti scomodi ma non fenomenali stante l’assenza di Balotelli. Solo una cosa mi sento di poter dire sulla sostituzione, pur non sapendo le gerarchie e i rapporti interni: Bani è stato preso per essere prima riserva dei centrali e lasciarlo in panchina proprio quando il suo titolare manca vorrebbe dire mandargli un messaggio di poca fiducia, aspetto che Mihajlovic non ha mai fatto in questi mesi. Ma, come detto, non siamo allenatori e giustamente le scelte le farà lo staff: questa è l’assoluta garanzia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy