senza categoria

Fiorentina superiore e più lunga, ma il percorso del Bfc resta buono

Fiorentina più strutturata per l'Europa, coperta corta in alcuni reparti ed energie in calo dopo una settimana intensa. Il Bologna, però, è in linea con il suo livello

Manuel Minguzzi

La Fiorentina ha vinto meritatamente il derby dell'Appennino e lo scontro diretto per l'Europa, al cospetto di un Bologna che non è ancora pronto per le tre partite in sette giorni. E' tutto qui il match tra una squadra che ha ruotato uomini importanti martedì, un giorno in più di riposo, mettendo oggi in campo altri tenori per confermare un livello importante per la parte sinistra, e forse qualcosa in più. Fuori Odriozola e Gonzalez martedì, fuori Callejon, Saponara e Duncan oggi: sicuramente le energie viola erano buone e vigorose, quelle felsinee appannate e logorate, soprattutto in mediana dove il fulcro Dominguez ha pagato dazio alla fatica. In generale poche cose hanno girato per il Bologna, l'attacco alla profondità si è visto poco e il possesso viola ha mandato fuori giri tutti i meccanismi di Mihajlovic.