Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Bologna-Mihajlovic, si prosegue: a Casteldebole si è parlato anche di mercato

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - FEBRUARY 20: Sinisa Mihajlovic, Head Coach of Bologna F.C. 1909 looks on prior to the Serie A match between US Sassuolo  and Bologna FC at Mapei Stadium - Città del Tricolore on February 20, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Summit di mercato dopo la certezza della permanenza di Sinisa Mihajlovic

Manuel Minguzzi

Sinisa Mihajlovic e il Bologna proseguiranno assieme, da oggi tutte le voci su altre panchine verranno messe da parte. Il tecnico rossoblù siederà sulla panca anche la prossima stagione, contratto fino al 2023, e già nella tarda mattinata era uscita da Casteldebole la notizia della prosecuzione del rapporto. Nessuna sorpresa dunque per quanto riguarda l'allenatore.

Arrivato poco prima delle undici, Sinisa Mihajlovic ha incontrato in un primo momento la dirigenza - Sabatini è uscito dai cancelli circa un'ora dopo - e qui è arrivata la prima certezza: resterà anche la prossima stagione. Poi pausa pranzo e nel pomeriggio lungo summit per delineare il calendario dell'estate tra ritiro, si andrà a Pinzolo a metà luglio, e mercato. Su questo fronte la pista calda è relativa a Marko Arnautovic, il fratello-agente è in città, ma il Bologna dovrà mettere a disposizione altri giocatori nello scacchiere titolare, in particolar modo in difesa, dove oltre al titolare da affiancare a Soumaoro ci sarà anche da acquistare un sostituto di Danilo. Sono due gli elementi principali sul taccuino della dirigenza: Daniele Rugani, lui verrebbe a Bologna ma conterà la decisione di Max Allegri, nuovo tecnico Juve, e Lyanco - finora il brasiliano in Serie A ha reso solo con Sinisa - su cui conteranno le valutazioni di Urbano Cairo. Due anni fa il presidente del Toro lo valutava 15 milioni, ma oggi il ragazzo si è svalutato.