Un Bologna che vince e convince

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Bene tutti

Palacio solita partita di qualità e sacrificio al servizio della squadra e sull’1-0 Cagliari, ha fatto fare a Cragno la parata della serata andando a prendere sulla sua sinistra, un destro del trenza diretto all’angolino. Aveva un cliente scomodo come Godin ma Palacio svariando spesso il suo raggio di azione, è stato preso anche dagli esterni avversari. Bene anche Denswil, Dominguez e Vignato quando sono entrati. Sinisa aveva finito di fatto tutte le rotazioni possibili essendo la coperta in questo momento terribilmente corta. Far entrare 2 giovani per dare più freschezza ma meno esperienza nei minuti finali sul 3-2, era rischioso. In attacco e a centrocampo, è un Bologna da applausi. Dietro, bisogna ancora registrare qualcosa ma meglio, molto meglio dopo il Sassuolo. Va detto che ultimamente, oramai quasi tutte le partite terminano con molte reti. Pochi o nulli gli 0-0 e tutte le squadre segnano. Ora si cerca di ripartire da dietro e col pressing alto avversario e col portiere sempre pressato, si rischia tanto. Sarebbe meglio in situazioni di pressing avversario molto alto di rinviare la palla lunga. Non si ha Andersson ma almeno non si rischia di prendere gol evitabili. Bravo comunque il mister a dare alla squadra anche la possibilità di chiudersi dietro all’occorrenza e di tanto in tanto provare anche ad addormentare il gioco senza rinunciare ad attaccare; sul 3-2 Orsolini ha servito una palla al bacio a Barrow che entrato in area, ha scaricato su Cragno una fucilata di grosso calibro. Il portiere, fresco di Nazionale, ha compiuto un altro strepitoso intervento mantenendo la squadra sotto di misura quando mancavano ancora 15 minuti più recupero. Ora, sotto col Napoli magari sperando di recuperare Mbaye, Sansone e forse Medel almeno per la panchina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy