lo spunto

Mihajlovic bene, Mihajlovic male? Il Bologna sesto non è tanto criticabile

Il Bologna non avrà giocato in maniera scintillante ma ha comunque tantissimi punti: eppure si parlava di esonero…

Manuel Minguzzi

Pensavo ancora alla settimana pre-Lazio. Sinisa Mihajlovic sembrava diventato un allenatore incapace, da esonerare subito per far posto a Ranieri, uno di quelli che improvvisamente da valore aggiunto era diventato un peso insopportabile da sostenere. Dimenticata la cavalcata salvezza, dimenticata l’annata della leucemia con il Bfc in lotta europea fino al clamoroso Parma-Bologna (da 0-2 a 2-2 in 2 minuti), dimenticata l’identità di calcio data alla squadra. Scelte scellerate, Bologna in crollo a Milano ed Empoli, crisi identitaria di gioco, voci di possibile esonero se con la Lazio fosse arrivato un cappotto. Insomma, sembrava la situazione di una squadra invischiata nei bassifondi della classifica.