Con la Samp per ripartire

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Ritmi alti

A Genova se si vuol tornare a casa con qualche punto, bisogna cercare di non far ragionare la Sampdoria. I blucerchiati se li fai ragionare trovano sempre giocate interessanti e ben manovrate, con Ramirez, Thorsby, Ekdal e con lo stesso Quagliarella, molto bravo a farsi trovare anche nel vivo del gioco e lui stesso, pronto a finalizzare. Candreva andrà ridotto ai minimi termini con i suoi affondi e cross dalle fasce. Giocatore che sa rendersi pericoloso anche quando va al tiro. Gabbiadini ha recuperato ma Ranieri potrebbe farlo partire dalla panchina. Il Bologna dovrà cercare di mantenere i ritmi molto alti. La Sampdoria dietro concede e le assenze per squalifica di Augello e Tonelli, peseranno parecchio. È come se nel Bologna mancassero Danilo o Tomiyasu e Dijks o Hickey. Poi le statistiche:6 punti nelle prime 7 giornate con 11 gol realizzati e 13 subiti con appena un -2 di differenziale, sono davvero pochi. Prendiamo la Lazio, 11 gol fatti e 13 subiti proprio come il Bologna, si trova con ben 5 punti in più in classifica. Lo Spezia con 11 gol fatti e addirittura 15 subiti quindi con un differenziale di -4, ha 2 punti in più dei rossoblu. Questo ci dice che il Bologna ha distribuito male i gol segnati e subiti. Perdere per esempio 3-4 in casa col Sassuolo senza portare a casa un punto con 3 gol segnati e perdere con le 2 campane con un duplice 1-0, sono già 3 partite su 7 dove il Bologna ha fatto gioco, ha segnato 3 gol ma non ha portato a casa neanche un punto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy