Mercato – cos’è successo nell’ultimo giorno

Niente colpo dell’ultima ora

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il colpo last minute alla fine non è arrivato e Mihajlovic sarà costretto ad arrangiarsi con quello che ha. Nell’ultimo giorno di mercato la dirigenza rossoblù ha provato a portare un difensore sotto le Due Torri dopo gli infortuni di Medel, Dijks e Poli e la cessione di Bani.

In mancanza di ambizioni europee, la società crede che il Bologna sia al riparo da situazioni spiacevoli in classifica e così, in virtù delle problematiche al bilancio, ha deciso non derogare dalla propria politica. Un difensore si, a patto che fosse giovane, futuribile e acquistabile in prestito con diritto di riscatto. Per questo motivo i rossoblù hanno scartato soluzioni come Ceccherini, Djidji, Musacchio e Duarte. Il Bologna, invece, ci ha provato fino all’ultimo per Lyanco, ma il club granata ha rifiutato l’offerta perchè per il difensore voleva monetizzare. Inoltre Bigon e Sabatini si sono mossi per Todibo ed erano riusciti a trovare l’accordo con il Barcellona per un prestito oneroso da 2 milioni, ma poi il difensore ha rifiutato perchè non gradiva la destinazione. Infine l’ultimo nome è quello di Sarr che però ha preferito accasarsi al Porto. Il mercato si chiuderà con l’uscita di Juwara al Boa Vista in prestito con diritto di riscatto fissato a 7.5 milioni.

Fonte: Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy