Ibra-Bologna, la situazione

Ibra-Bologna, la situazione

Rossoblù in attesa dell’apertura dello svedese

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo gennaio, ritorna la suggestione Zlatan Ibrahimovic. Ne ha parlato in maniera schietta Mihajlovic ‘lascerà il Milan, o verrà da noi o tornerà in Svezia’, non hanno chiuso le porte i dirigenti principali, Bigon, Sabatini e Di Vaio, pur lasciando intendere che dal punto di vista economico non sarà facile nel calcio post virus. Ma qual è effettivamente ora la situazione? Più o meno quella di gennaio.

Zlatan Ibrahimovic sta ancora valutando il suo futuro, al Milan la situazione dirigenziale è ancora fluida e non è detto che ci si voglia impegnare nel rinnovo di contratto, in più Pioli dovrebbe essere sostituito da Ragninck, per cui la permanenza dello svedese è tutt’altro che certa. Ma se Ibra non vorrà ritirarsi probabilmente avrà di fronte due scelte: o ritornare in Svezia o accettare la corte di Mihajlovic. Qui si entra in casa Bologna. Al momento il club non si è mosso con Mino Raiola e non lo farà fino a che Ibrahimovic non comunicherà, probabilmente allo stesso Mihajlovic, una apertura concreta alla destinazione Bologna. Solo in quel momento toccherà alla dirigenza allestire un piano economico per convincerlo del tutto, una ipotesi che in casa rossoblù non è scartata a priori anche a fronte delle perdite da coronavirus. Il primo passo, dunque, esattamente come a gennaio, dovrà farlo Ibra aprendo la porta al Bologna, da lì in avanti si potrà parlare di temi economici.

m.m.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy