Importante chiudere bene il 2020, Vignato e Medel sugli scudi…

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Un punto

Il Bologna all’Olimpico di Torino, ha trovato sotto l’albero un punticino che al pari di quello ottenuto al Picco, ha portato in dote 14 punti per un quattordicesimo posto. Partita dai due volti; primo tempo povero di spunti col Bologna più concentrato a difendere che non ad offendere. A parte la traversa colpita da Svanberg dopo pochi minuti, il Torino ha cercato di prendere in mano la partita ma la tensione di commettere gli stessi errori difensivi (peggior difesa del Campionato), lo ha portato ad essere impreciso nei passaggi e nelle transizioni. Così il Bologna è riuscito sempre già dalla metà campo o dalla sua trequarti a sbrogliare ogni possibile pericolo prima che Belotti e tutti i terminali offensivi, potessero arrivare al tiro. Solo Bonazzoli è riuscito da dentro l’area di rigore ad arrivare al tiro ma è stato bravo Medel a metterci la gamba e a chiudergli la traiettoria velenosa. De Silvestri è riuscito sempre a tenere largo Belotti, a disinnescarlo sul nascere. Secondo tempo più vivace con qualche spunto tecnicamente più interessante anche se il vantaggio del Toro, è nato da una papera del portiere Da Costa. Punizione di Verdi, palla in mezzo, nessuno la tocca, arriva a Da Costa che col piede sinistro la butta dentro. 1-0 Torino con quasi il nulla prodotto. Prima del vantaggio, un sinistro di Verdi da poco entrato, aveva trovato Da Costa pronto all’intervento sul primo palo. Il Bologna non ci sta e così, poco prima dell’ottantesimo, trova il pareggio con Soriano, bravo a tagliare dentro l’area granata e servito da Vignato con una palla al bacio. 1-1 e qui se il Bologna ci mettesse più voglia di portare a casa l’intera posta, farebbe ancora in tempo a farla tutta sua la partita. Invece, nulla più succede, un punto a testa e tutti sotto la doccia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy