Virtus, Pozzecco: “La V sta tornando, io però non farei nemmeno il custode”

Le parole di Gianmarco Pozzecco al Corriere di Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Grande giocatore e ora agli inizi di una nuova carriera da allenatore, Gianmarco Pozzecco è stato intervistato da Luca Aquino sul Corriere di Bologna:

Si parte dalal Virtus: “Sta tornando la solita squadra di un tempo, inizia ad assomigliare a quella fortissima che ho avuto la sfiga di incontrare – ha ammesso – Manca un giocatore? La scelta la condivido, puoi prendere in futuro il giocatore che vuoi o non quello tanto per. Mi successe a Capo d’Orlando, tagliammo un playmaker subito e giocammo le prime cinque senza un giocatore, poi prendemmo Mays, il giocatore che volevamo. La Virtus ha talento ma deve migliorare in difesa, giocheranno meglio in casa che fuori e se troveranno un equilibrio diventeranno pericolosi”. Su Ale Gentile: “Ha il potenziale per diventare Mvp del campionato ma deve dimostrarlo. Il destino è nelle sue mani e spero possa tornare il giocatore che è stato”.

Pozzecco, invece, non andrà mai in Virtus: “Nemmeno come custode, sarebbe un controsenso. Ho fatto una scelta da giocatore e non posso cambiare idea da allenatore”.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy