Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

basket

La Virtus vince il derby 85 a 82

La Virtus vince il derby 85 a 82

I bianconeri si aggiudicano il derby numero 112

Redazione TuttoBolognaWeb

Per questo derby numero 112 il PalaDozza si presenta colmo in ogni ordine di posto (al 60 per cento di capienza). Coreografia di rito da parte del popolo della Effe, sfottò, bandiere, colori bianconeri che si confondono con quelli biancoblù, insomma tutti gli ingredienti per la partitissima di Basket City. SinisaMihajlovic in prima fila accompagnato dalla moglie Arianna, e il papà di Amar Alibegovic, Teo, a far forza con i pugni alzati ai suoi ex tifosi che gli regalano un caloroso applauso. Per le Vu Nere assenti Pajola, Belinelli e Shengelia.

CRONACA

La partita si apre con una bomba di Procida che fa saltare in piedi tutto il palazzo. La Virtus dopo un minuto mette per la prima volta il naso avanti (3-4) e, con un Daniel Hackett inarrestabile, autore sin lì di 9 punti, chiude il primo quarto in vantaggio di 6 (19-25). La Fortitudo però non ci sta e grazie ad una tripla di Procida e ultieriori tre liberi dello stesso giocatore, si mantine in linea di galleggiamento. La Virtus trova un altro vantaggio di sette punti, ma la Effe è brava sul finire del tempo a recuperare chiudendo in svantaggio di tre lunghezze (43-46).

L'inizio del secondo tempo è travolgente per la Effe che, grazie ad una tripla e una pazzesca schiacciata al volo da parte di Procida, si porta in vantaggio di due punti (48-46). Bravo Teodosic a replicare con una bomba riportando in vantaggio i suoi. Contro bomba immediata di Durham e di nuovo la Fortitudo avanti. Sorpassi e controsorpassi a metà del terzo quarto si sprecano fino a quando Alibegovic prima, Cordinier poi, con 4 punti consecutivi riportano le Vu Nere sul +5 (53-58), con Antimo Martino costretto a chimare timeout. Buon rientro della Fortitudo dal minuto di sospensione che ritorna a -3 con un canestro di Charalampopoulos. A due minuti dalla fine del quarto la Virtus dà la prima spallata al match: due triple consecutive di Mannion e Alibegovic portano i bianconeri a +11 (57-68). L'ultimo quarto si apre con una imperiale schiacciata di Jaiteh che porta la Vu al massimo vantaggio (57 a 70). La Effe non si disunisce e, al contrario, piazza un parziale di 6 a 0 che la riportano a -7 dai bianconeri (65-72). La Virtus raggiunto di nuovo il +8 (70-78) si blocca letteralmente in attacco: la Effe con un altro parziale di 6 a 0 arriva fino al -2 (76-78). A due minuti dalla fine Hackett spezza il trend negativo riportando i suoi sul +5 (78-83). Due liberi di Frazier valgono il -3. Cordinier sbaglia. Benzig segna il -1. A 13 secondi dalla fine Weems sbaglia due liberi pesantissimi, ma la rimessa rimane bianconera. Fallo su Mannion: il "rosso" è glaciale dalla linea della carità (82-85). La tripla di Feldine non va e la Virtus vince il derby 112.

TABELLINO

Virtus Segafredo Bologna: Mannion 9, Hackett 17, Weems 6, Teodosic 8, Cordinier, Tessitori, Alibegovic 9, Sampson 12, Hervey 10, Jaiteh 5. All. Sergio Scariolo

Fortitudo Bologna: Durham 9, Groselle 10, Aradori 2, Frazier 14, Procida 15, Feldeine 8, Benzing 19, Charalampopoulos 5. All. Antimo Martino