Fortitudo, si punta al premio italiani

Fortitudo, si punta al premio italiani

Con la formula del 5+5 i biancoblu puntano al premio della federazione

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Con l’acquisto di Pietro Aradori, la Fortitudo cambia il proprio assetto di roster, passando al 5+5, entrando in corsa per il premio italiani della FIP. Un riconoscimento che premia le società che puntano sugli italiani under 28 o in alternativa gli over 28 ma che hanno disputato almeno una gara in azzurro negli ultimi tre anni. La classifica tiene conto solo dei minuti giocati dagli azzurri.
La concorrenza quest’anno è però abbastanza fitta. La passata stagione, solo quattro squadre hanno scelto il 5+5, e alla fine il premio l’ha vinto Brescia. A oggi invece sono 7 le squadre che partiranno con cinque italiani e cinque stranieri: oltre alla Effe ci saranno Trento, Sassari, Pesaro, Pistoia, Treviso e Brindisi. Volendo qualsiasi squadra potrà cambiare in corsa passando al 6+6, dietro pagamento di una “luxury tax”, e l’uscita dalla classifica.
Gli importi, rispetto alla scorsa stagione, sono rimasti invariati: 122.500 euro per la prima posizione, 87500 euro per la seconda, 52500 per terza e quarta e 17500 per la quinta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy