La Virtus esce sconfitta da Andorra per 93 a 79

La Virtus esce sconfitta da Andorra per 93 a 79

Seconda sconfitta per gli uomini di Sasha Djordjevic in EuroCup

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Quando una squadra, Andorra, tira col 50 per cento da tre (a fine primo tempo col 70 per cento), infilandone ben 16 su 32, è lapalissiano capire il perchè ed il per come la Virtus è uscita sconfitta da un campo molto complicato per tutti (chiedere al Barcellona). Metteteci inoltre la giornata poco felice al tiro per alcuni uomini della Segafredo, l’assenza di un uomo chiave come WeemsTeodosic assente negli ultimi 20 minuti, ed il risultato finale si traduce in un energico 93 a 79 per la Morabanc.

Partita assolutamente vissuta di parziali e contro parziali. Le Vu Nere non hanno mai segnato nei primi 5 minuti, andando sotto subito di 14 (14-0). Nel primo quarto Andorra è arrivata a toccare in più occasioni il +15, ed il disastro collettivo, considerando che la partita era appena iniziata, sembrava dietro l’angolo. La Virtus però ha tra le sue fila un uomo, Teodosic, capace di cambiare le partite da solo. E infatti, il serbo, aiutato anche da Gamble, con 11 punti in amen e 3 assist a favore del lungo americano, porta le Vu Nere fino al – 3 (25-22). L’inizio di secondo quarto è di nuovo molto complicato per Bologna: in poco più di 4 minuti Andorra torna di nuovo sul +15. Dopo il time out la Virtus riesce coraggiosamente a riprendere in mano la partita, grazie ad un parziale di 10-0, firmato Delia, Markovic, il solito Teodosic e Baldi Rossi (45-40) tornando a -5. Il primo tempo si chiude con Andorra che comanda di 8 (52-44).

Il terzo quarto rimane sul filo dell’equilibrio con gli andorrani che mantengono a lungo i 7-9 punti di vantaggio, fino ad un minuto dalla fine, quando 4 punti di Gamble e due bombe di Cournooh e Baldi Rossi portano le Vu Nere addirittura sopra di 3 punti sul 66-69. Sembrerebbe un film già visto, ossia la solita grande rimonta della Virtus che porta alla vittoria, invece Andorra nell’ultimo quarto rimane super concentrata andando a segnare la bellezza di 27 punti. Finale al cardio palma che poteva costare il vantaggio nel doppio confronto alla Vu. Fortunatamente un fallo ingenuo commesso da Andorra a 3 secondi dalla fine della partita, ha regalato a Gaines due tiri liberi che hanno portato la Virtus sul -14, mantenendo (per un solo punticino) il vantaggio nella differenza canestri. Teodosic nel secondo tempo non ha mai messo piede in campo, nonostante i 19 punti segnati in 14 minuti nel primo tempo. A fine partita coach Djordjevic ha analizzato in questo modo la scelta: “Nel secondo tempo abbiamo giocato senza di lui, è stata una mia decisione, per avere risposte dagli altri giocatori”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy