La Virtus batte Monaco 77 a 75. Teodosic pazzesco!

La Virtus batte Monaco 77 a 75. Teodosic pazzesco!

Quarta vittoria in Eurocup per gli uomini di Sahsa Djordjevic

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

La Virtus senza Weems e Cournooh vince e rimane in testa al girone di Eurocup.

LA GARA:

Nonostante un primo quarto dalle medie a dir poco terrificanti (0/9 da tre per i bianconeri), la Virtus grazie alla buona vena realizzativa sia di Gamble che di Gaines riesce a chiudere la prima frazione (eterna a causa di un problema al tabellone elettronico) in vantaggio di due punti (19-17).

Nel secondo quarto le Vu nere trovano un mini allungo di cinque punti (27-22). Vantaggio effimero: all’uscita dal time out Monaco piazza un parziale di nove a zero andando avanti di tre lunghezze. Solo una bomba di Milos Teodosic permette alla squadra di Djordjevic di rimanere in linea di galleggiamento, andando così a riposo sul punteggio di 35 a 35.

Avvio micidiale di secondo tempo da parte di Monaco: dopo appena tre minuti la squadra di Obradovic si porta in vantaggio di otto lunghezze (38-46). Per una eternità non si segna da ambo le parti. La Virtus si regge unicamente  sulle spalle di Ricci: due bombe del giocatore azzurro portano le Vu nere a meno due (49-51). Il quarto si chiude con i francesi in vantaggio di tre punti.

All’inizio dell’ultimo quarto Monaco tocca il massimo vantaggio arrivando a più dieci (50-60). I francesi dominano a rimbalzo, gli extra possessi biancorossi si rivelano dei macigni per la Virtus. Una bomba di Teodosic e una di Filippo Baldi Rossi portano le Vu nere a meno cinque, a quattro minuti e mezzo dal termine. Il PalaDozza si infiamma, gli arbitri fischiano anche i sospiri, Gaines sbaglia due tiri liberi sanguinosi, Teodosic infila la tripla del campione che riporta Bologna a meno due, a due minuti dalla fine (66-68). Finale al cardiopalma: una tripla di Markovic porta la Virtus a più uno. Un tiro libero di Yeguete impatta sul 73 pari. Due tiri liberi di Teodosic (24 punti) portano la Vu 75 a 73, ad appena cinque secondi dalla fine. Sulla rimessa O’Brien pareggia (75-75). I tempi supplementari paiono dietro l’angolo, invece il bello deve ancora venire. A un secondo e quattro decimi dalla fine è l’apoteosi: Teodosic si inventa due punti fantascientifici che solo un campionissimo come lui può permettersi di realizzare. È finita: la Virtus vince 77 a 75.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy