La Virtus perde contro il Partizan 82 a 84

Prima sconfitta stagionale per la Virtus al PalaDozza contro i serbi

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Un PalaDozza d’altri tempi strabordante di cori e colori (prevalentemente bianco e nero) è la fotografia dell’incontro clou del girone E delle Top 16 di EuroCup. Presenti all’interno del Madison più di 400 tifosi del Partizan arrivati con ogni mezzo da Belgrado.

CRONACA

Si comincia con l’ovazione da parte del popolo virtussino nei confronti del mito Sasha Danilovic. Inizio partita molto contratto da parte di entrambe le formazioni: dopo 3 minuti il risultato è ancora inchiodato sullo 0-0. Il primo gol è del Partizan con un sottomano. Al canestro serbo risponde subito Teodosic con una bomba. La partita rimane in equilibrio per i primi 7 minuti, dopodiché una tripla di Baldi Rossi ed un fallo tecnico inflitto a coach Trinchieri portano alla Virtus il primo allungo (14-8). Markovic è un rebus complicato da risolvere per la difesa del Partizan: un suo canestro chiude il quarto sul punteggio di 18-13. La seconda frazione vede salire di colpi Milos Teodosic. Grazie a lui e al solito Markovic le Vu Nere arrivano fino al +14 (42-28). Il Partizan rimane in linea di galleggiamento grazie a Walden, autore di 15 punti nel primo tempo. Le squadre vanno a riposo con la Virtus avanti di 12 (47-35).

Il secondo tempo si apre con un canestro del solito Walden. La Virtus sembra scappare quando grazie a Gamble e Teodosic si è ritrovata sul +15. Gli uomini di Trinchieri non si scoraggiano, e grazie ad un micidiale parziale di 7-0 (in un minuto) rientrano in partita arrivando fino al -3 a 2 minuti dalla fine del quarto (65-63). Le Vu Nere fanno una fatica pazzesca a segnare, mentre al Partizan entra tutto. Una clamorosa tripla firmata Cournooh manda la Virtus in vantaggio di 5 (68-63) al termine della terza frazione. L’ultimo quarto si apre con un antisportivo molto dubbio fischiato a Marble. Walden insacca i due liberi portando così i serbi a -3 (68-65). Due liberi di Teodosic e una bomba di Markovic riportano la Virtus a +8. Problemi di falli per la V: 4 uomini a quota 4. Si segna solo ai liberi da entrambe le parti. Un parziale di 4-0 a favore dei serbi, ricuce lo svantaggio per Belgrado per l’ennesimo -3 (75-72). Il finale è al cardiopalma. Ad un minuto dalla fine un gioco da 3 punti di Walden porta il Partizan a -1. A 40 secondi dalla fine persa di Gamble e sottomano in solitaria di Gordic per il primo vantaggio: +1 Partizan. Primo vantaggio della partita per i serbi. Teodosic sbaglia la tripla della disperazione. La Virtus perde (82-84) la prima gara della stagione al PalaDozza. La qualificazione ai quarti di EuroCup ora passa da Instanbul.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy