Robe da Paz

Senza numero e sul mercato: Mario Paz è l’eroe di giornata. Bologna sereno a Natale

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Paz

Questa è la storia di Nehuen Paz, per tutti Mario. Prelevato dal campionato argentino, qui ha vissuto di comparsate: a memoria debutto a Torino contro la Juve, schierato da Pippo Inzaghi, poi qualche apparizione sporadica, in Coppa Italia a Udine con un Bologna impresentabile, poi una prima botta di vita contro il Parma l’anno scorso per l’assist a Dzemaili. Ma il suo destino era segnato, infatti in estate non gli era stato assegnato un numero ed era sul piede di partenza. Nessuno lo ha voluto? Non si sono incastrate le condizioni per la cessione? Chi lo sa. Resta il fatto che a La Spezia gioca per mancanza di centrali e non sfodera certo una grande prestazione. Si pensa che non toccherà mai più campo con i rientri di Medel e Dijks, ma poi succede che il trattore ha i crampi e lui deve entrare nel finale di Bologna-Atalanta, con il risultato di 1-2. Cosa succederà mai…la partita è segnata. Invece no, perché proprio il reietto Paz sigla il gol del pari beffando quello che fino a lì era stato un difensore invalicabile anche per Palacio. Ovvero Romero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy