Dijks: “A Bologna mi diverto. Il mio migliore amico è Netflix”

Il terzino olandese parla della sua avventura in rossoblù

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

CORONAVIRUS

“La fatica provata degli ultimi mesi per completare la stagione? Devo dire che è stato un periodo davvero frenetico. Ero appena tornato da un infortunio poi abbiamo dovuto giocare dodici partite in un mese e mezzo scendendo in campo ogni tre giorni. Penso che sia stato il periodo più difficile della mia carriera sia sul piano fisico che mentale. A maggior ragione quindi sono stato contento di trascorrere del tempo a casa rivedendo tutti gli amici, la famiglia e non pensando al calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy