Mercato Bologna, niente panico

La sessione di mercato non è ancora ufficialmente aperta e tutte le squadre di Serie A hanno effettuato pochissime operazioni, non facciamoci prendere dal panico se il Bologna non ha ancora snocciolato una sfilza di ufficialità

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Il mercato delle altre

Ovviamente, prima di cimentarmi in questo Spunto pragmatico e di pochi assilli, ho cercato la tabella riassuntiva del mercato per capire effettivamente quante operazioni avessero realmente portato a termine le altre 19 squadre di Serie A. Se si escludono i colpi piazzati a gennaio in ottica 2020/2021 (Petagna e Rrahmani-Napoli, Amrabat-Fiorentina, Kulusevski-Juventus), per ora il mercato si è mosso poco o nulla. Il più attivo è stato il Benevento che ha portato in dote a Inzaghi due giocatori da A come Glik e Ionita, per il resto c’è lo sbarco di Rodriguez a Torino, di Cetin a Verona e soprattutto Pedro alla Roma (ma i giallorossi non sono nostri rivali). Insomma, il mercato è fermo, è in fase di magmatica, c’è la lava sotto traccia pronta a eruttare al momento buono, pur consapevoli che il Covid ha tolto risorse a molti e non solo al Bologna. Un esempio? Da Torino scrivono che Cairo, per fare mercato, dovrà raccogliere più di 20 milioni di euro dalle cessioni di Izzo e Lyanco, anche se in orbita ha gli interessanti colpi Linetty e Vojvoda (il sostituto di De Silvestri).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy