Bigon: “Tomi resta, Supryaga non arriva. Mercato condiviso con Mihajlovic”

A margine della presentazione di Aaron Hickey il diesse Riccardo Bigon si è concesso alle domande dei giornalisti

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Bani

La presentazione di Aaron Hickey è stata l’occasione per la stampa di fare il punto di mercato sul Bologna con il direttore sportivo Riccardo Bigon.

E’ realistico immaginare che Bani non verrà sostituito?

“Mai dire mai, manca poco alla fine e qualche occasione può saltare fuori. L’uscita di Bani non è strategica ma di opportunità di mercato soprattutto per lui. Noi oggi abbiamo quattro centrali, considerando Medel, e doppi ruoli in tutti i reparti. Numericamente siamo completi e se Bani fosse rimasto avremmo avuto un centrale in più. A Mattia va un grande ringraziamento”.

Bani era potenzialmente un titolare?

“Potenzialmente sì, l’anno scorso ha giocato tanto. Nelle prime due non è entrato e oggi non si può dire fosse un titolare inamovibile. Era un giocatore affidabile e bravo”.

La cessione è passata anche da Mihajlovic?

“Dovreste sapere che non faccio mai operazioni senza condividerle con l’allenatore di turno. Sì, è stata condivisa assieme al mister che comunque non aveva inserito Bani tra i giocatori da cedere, però parlandone con lui e valutando le questioni numeriche e la situazione contingente, oltre all’opportunità del ragazzo, abbiamo deciso di procedere. Lo stesso Bani ha trovato una condizione lavorativa migliore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy