Parma e Benevento per svoltare

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Due match fondamentali

Chiuso il mercato di riparazione di gennaio con gli arrivi a Bologna di Soumaoro, Faragò, Antov, la permanenza di Juwara (per domani convocato) e del sedicenne polacco Urbanski, aggregato alla Primavera, il Bologna si appresta a giocarsi 180 minuti fondamentali. Ci sono dei momenti topici all’interno del campionato; questo, è uno di quelli. Battere Parma e Benevento si farebbe un bel passo in avanti in classifica e si darebbe un segnale importante alle dirette inseguitrici. Anche perché le successive 4 partite, sarà durissima raggranellare diversi punti, un po’ perché 3 partite su 4 il Bologna le giocherà in trasferta e un po’ perché sono tutte squadre che lottano per i loro obiettivi. Sassuolo, Lazio, Cagliari e Napoli in sequenza con solo la Lazio fra le mura amiche. Sarebbe importante per il Bologna trovarsi a giocare le ultime 12 giornate, quelle cosiddette decisive, con 28-30 punti. A 40 punti ci si arriverebbe poi senza troppi patemi. Trovarsi a 25-26 punti, sarebbe un po’ più impegnativo come cammino finale e si sa come poi, verso la fine del campionato, come per magia, le squadre si mettano tutte a correre, ad inseguire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy