Pagelle di Milan-Bologna

Pagelle di Milan-Bologna

Le pagelle di Manuel Minguzzi e Marco Vigarani

BOLOGNA

AGLIARDI 6.5 – Para tutto il possibile. Discreto anche nelle uscite. Stavolta non è colpa sua.

CHERUBIN 4.5 – Soffre le sfuriate di Niang e Abate, e dire che martedi non c’era anche se sembra il più stanco di tutti.

PORTANOVA 5.5 – Sul secondo goal di Pazzini le responsabilità sono sue. Fino a li aveva limitato i danni.

ANTONSSON 5.5 – Con i terzini cosi in difficoltà a farne le spese sono i centrali. Sfortunato sul primo goal.

GARICS 5 – Si impegna e lotta ma come il suo collega dalla parte opposta soffre le sfuriate rossonere.

PAZIENZA 5 – Era stato acquistato per dare più qualità al centrocampo. Progetto ampiamente fallito (dal 30 st. Pasquato 6 Vivace, prova a creare qualcosa e scaturisce l’autorete di Mexes)

PEREZ 6 – Terza partita in una settimana, fa del suo meglio per tenere in piedi la baracca. Lotta, bisogna dargliene atto.

DIAMANTI – 5.5 Poco lucido, impreciso. Se non gira lui il Bologna fa fatica.

KONE 5.5 – Nel bene e nel male è sempre il solito. Corre tanto e prova le sue progressioni ma oggi non è giornata per nessuno.

RIVEROLA 5.5 – Suo l’unico tiro in porta del primo tempo. La prestazione sarebbe da cinque (dal 5′ st. Taider 5 Non incide, non si vede. Anzi si, sbaglia un sacco di passaggi)

GILARDINO 5 – Vero, non arriva nessun pallone giocabile. Oggi però dava l’impressione di non esserci. Stanco, come tutti. (dal 16 st. Gabbiadini 6 Uno dei pochi a salvarsi. Crea pericoli da solo a tutta la difesa avversaria. Peccato che nessuno gli dia una mano)

PIOLI 5 – Inserisce una formazione inedita. Forse dovuta alla stanchezza di alcuni elementi. Chissà, forse meglio un Gabbiadini acciaccato che un Riverola fresco.

MILAN

ABBIATI SV – Spettatore non pagante della gara. Interviene solo una volta nel primo tempo su un tiretto di Riverola per poi raccogliere in fondo al sacco l’autogol di Mexes.

ABATE 6 – Primo tempo insufficiente bloccato nella sua metà campo, ma cresce nella ripresa cercando con costanza l’affondo pur senza grossi risultati.

ZAPATA 6,5 – Ingaggia un bel duello con Gilardino senza sbagliare praticamente nulla. È il punto di forza della difesa rossonera soprattutto per mentalità.

MEXES 4,5 – Prova in varie occasioni a far tremare i tifosi rossoneri con le sue solite amnesie e nel finale riesce nel suo intento con un autogol grottesco.

CONSTANT 7 – Aiutato dalla pessima vena di Diamanti, disputa una splendida gara con costanti discese sulla fascia che spesso creano pericoli.

FLAMINI 5 – Si tratta ormai di un giocatore da ricostruire almeno a livello psicologico. Sbaglia una quantità esagerata di palloni in mezzo al campo. Dal 81’ Nocerino SV – Entra nel momento migliore del Bologna e non ha tempo per incidere minimamente sulla gara.

MONTOLIVO 6 – Niente di eccezionale ma in mezzo al campo è l’unico a cercare l’apertura sui compagni e innescare le discese sugli esterni.

Boateng 4 – Se deve continuare a giocare così, il Milan farebbe meglio a pensare di venderlo. Schierarlo è come regalare la superiorità numerica agli avversari.

NIANG 6,5 – Altra ottima prova di questo ragazzino terribile che cerca con personalità lo spunto sulla fascia mettendo la sua velocità al servizio della squadra. Dal 77’ Traorè 6 – Cerca di aiutare la squadra nel momento peggiore dei rossoneri e trova anche uno spunto interessante in contropiede.

EL SHAARAWY 6 – Il talentino rossonero sembra in calo fisico dopo un grande girone d’andata. Regala qualche buona giocata ma non è mai decisivo.

PAZZINI 7 – Se il primo gol è un regalo di Antonsson, il secondo è un pezzo da manuale del centravanti. Quando vede il Bologna si illumina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy