Impact: è finale, intanto Saputo prepara l’aumento di capitale

Impact: è finale, intanto Saputo prepara l’aumento di capitale

di Manuel Minguzzi

Entra nella storia Joey Saputo, i suoi Montreal Impact si sono infatti qualificati per la finale di Champions League Concacaf eliminando i costaricani dell’Alajuelense. Passaggio del turno con brivido perché i canadesi sono usciti sconfitti dallo stadio Alejandro Merero Soto per 4-2, rischiando di nuovo di ripetere l’esperienza di qualche anno fa quando nei quarti uscirono perdendo 5-2 al ritorno dopo un due a zero ottenuto in casa. In realtà, la partita è filata via più liscia di quanto lo score faccia pensare, gli Impact infatti sono passati in vantaggio a tre minuti dalla fine del primo tempo con una rete al centro dell’area di McIrney. A quel punto i padroni di casa avrebbero dovuto segnare quattro reti senza subirne. La reazione arriva e nel giro di un quarto d’ora tra il 46′ e il 60′ Pablo Gabas firma la doppietta che riapre i giochi, ma è Romero a chiudere i conti al 72′ pareggiando sul due a due. Per l’Alajuelense servirebbero altre tre reti ma ne arrivano solo due grazie a Zuniga e Jonathan, quest’ultima ormai al terzo minuto di recupero senza la possibilità di completare la rimonta. La squadra del chairman rossoblù Joey Saputo diventa così la prima squadra canadese nella storia della competizione a centrare la finale di Champions, attende la vincente dello scontro tra America e Herediano, con questi ultimi favoriti per via del tre a zero dell’andata. Per quanto riguarda le vicende di stretta attualità rossoblù, sabato a Brescia sarà presente Joe Tacopina, mentre dal Canada Joey Saputo si prepara a versare l’ultima parte dell’aumento di capitale deliberato il 13 marzo. Si tratta di circa 15 milioni da versare nelle casse del Bologna, chissà che settimana prossima non torni in città anche il magnate canadese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy