E se tornasse Osvaldo?

E se tornasse Osvaldo?

Il Corriere di Bologna questa mattina ha fatto il punto della situazione relativa ai possibili cavalli di ritorno a Bologna. In sostanza, tutti i nomi sono stati esclusi eccetto uno: Daniel Osvaldo. Nelle ultime settimane tanti ex rossoblù sono stati accostati al Bologna, ma nessuno di questi dovrebbe realmente interessare a Pantaleo Corvino. Nulla da fare dunque per Diamanti, stanco dell’avventura cinese e desideroso di rimanere in Italia. Il suo futuro non sarà a Bologna, in primo luogo perché ci sarebbe da rilevare il suo cartellino dai cinesi del Guangzhou, in seconda battuta perché non si è di certo lasciato bene con una parte della piazza. Capitolo chiuso dunque. Non c’è trippa per gatti nemmeno per quanto riguarda il ritorno di Alberto Gilardino. Sulle sue prestazioni pesa la carta d’identità e una seconda parte di stagione non sfavillante a Firenze. 

 

L’altro nome a cui la tifoseria è molto legata, è quello di Gaston Ramirez. L’uruguagio è stato proposto dal suo entourage, a Corvino il giocatore piace ma è consapevole che per Bologna sarebbe una minestra riscaldata, un aspetto a cui il direttore sportivo guarda con attenzione. Questo non significa che Corvino non apprezzi Ramirez, anzi, lo aveva sostanzialmente in mano a Firenze quando Felipe sarebbe dovuto venire qui, semplicemente il dirigente è consapevole del fatto che forse è meglio cercare di portare qui gente nuova che aiuti a ritrovare entusiasmo e voglia di conoscere le novità del Bologna 2015/2016. 

 

No cavalli di ritorno dunque, ma c’è un nome che, secondo il quotidiano, Corvino non disdegnerebbe. Si tratta di Pablo Daniel Osvaldo, visto a Bologna per poco tempo, giramondo come pochi ma non ancora con la carta d’identità granitica nel cementare una possibile e irrimediabile fase calante di carriera. Il Bologna cerca una punta, l’italo argentino ha sicuramente talento e se trovasse un ambiente tranquillo…Osvaldo ha compiuto 29 anni, dovrebbe essere nel pieno della maturità ma evidentemente non è ancora così. A Bologna potrebbe rilanciarsi alla grande, riprendersi quel palcoscenico che un grande Di Vaio gli ha tolto nella sua parentesi rossoblù. Nulla di particolarmente concreto, sia chiaro, Corvino terrà monitorata la situazione se Osvaldo dovesse lasciare il Boca. A quel punto bisognerebbe parlare con il Southampton proprietaria del cartellino, anche perché la sua avventura in Inghilterra non dovrebbe proseguire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy