Bologna-Ternana: gli avversari

Bologna-Ternana: gli avversari

Quinta giornata di ritorno in scena domani al Dall’Ara, dove arriverà la Ternana di Attilio Tesser. Sfida sulla carta da vincere per il Bologna (come la maggior parte da qui alla fine), che all’andata si impose al Liberati per una rete a zero: fu il primo di sette risultati utili consecutivi conseguiti dalla squadra di Lopez. Una gara ostica quella di settembre scorso, tirata e qualitativamente rivedibile. Toccò a Marios Oikonomou risolverla con un’imperiosa incornata su calcio d’angolo a inizio ripresa: aveva fatto il suo esordio con la maglia del Bologna al 22’, entrando al posto dell’infortunato Paez, e nessuno avrebbe immaginato una prima del genere.

IL CAMPIONATO DELLA TERNANA – È stata una stagione decisamente altalenante quella disputata sin qui dagli umbri, che dopo una buona partenza sono incappati nella prima sconfitta in campionato proprio contro il Bologna: fu l’inizio di una serie estremamente negativa di otto gare senza vittorie, con tre pareggi e cinque sconfitte, al termine della quale gli uomini di Tesser si trovarono relegati al diciannovesimo posto, in piena zona playout. Toccato sostanzialmente il fondo, la Ternana ha ripreso ossigeno grazie a tre pareggi e una vittoria, sul campo del Bari oltretutto. Ora ha girato nuovamente pagina, aprendo un nuovo capitolo fatto esclusivamente di vittorie e sconfitte. L’ultimo pareggio, infatti, risale al 22 novembre sul campo del Perugia, e da allora sono arrivate sei vittorie e quattro sconfitte. Un trend comunque positivo, che ha issato i rossoverdi al nono posto con trentaquattro punti, a pari merito col Lanciano: i playoff, oggi, sarebbero davvero vicini, ma l’obiettivo da raggiungere in fretta è quello della salvezza.

DA TENERE D’OCCHIOFelipe Avenatti, ariete uruguagio di un metro e novantasei, è il miglior marcatore della squadra con otto reti segnate; non solo finalizzatore ma uomo di manovra, il futuro del classe ’93 è sicuramente lontano da Terni: trattenuto a fatica dalla dirigenza durante il mercato invernale, a giugno approderà in un altro lido, probabilmente al piano superiore. Al suo fianco si muove quello che, con sei gol all’attivo, è il secondo miglior scorer della Ternana: Fabio Ceravolo. Presente in ogni partita, anche se non sempre dall’inizio, l’attaccante calabrese sta vivendo una delle sue migliori stagioni in termini realizzativi, e può tranquillamente attentare al suo record di undici reti, risalente al campionato 2011/12. Gioca poco ma merita di essere tenuto d’occhio Cesar Falletti, trequartista uruguaiano che potremmo vedere dal primo minuto domani; classico peperino, salta l’uomo con estrema facilità e domenica scorsa il suo ingresso ha dato la svolta alla partita contro il Brescia. Alberto Brignoli è il portiere della Ternana, un classe ’91 che la Juventus ha già acquistato durante il mercato di gennaio, lasciandolo ancora in Umbria per questa stagione: se i rossoverdi sono la quarta difesa del campionato, un po’ di merito lo ha anche lui.

MERCATO Manuel Milinkovic (1994) e Marko Dugandzic (1994) sono i due soli innesti effettuati dalla Ternana, che ha anche rimandato Abou Diop al Torino. Milinkovic, esterno offensivo, è considerato più un investimento per il futuro, mentre Dugandzic, punta, ha già fatto il suo esordio in campionato nella sconfitta interna con il Vicenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy