Arrigoni: “Lopez è tosto, in A Bologna e Carpi”

Arrigoni: “Lopez è tosto, in A Bologna e Carpi”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Daniele Arrigoni è stato l’ultimo allenatore a riportare in a il Bologna, 84 punti e le reti di Marazzina rendono quella stagione 2007/08 impressa nella memoria dei tifosi. Il tecnico romagnolo però, meglio di chiunque altro, può rendere l’idea sul tipo di persona che rappresenta l’attuale mister Diego Lopez avendolo allenato a Cagliari qualche stagione fa: “E’ uno con le palle – ammette Arrigoni a Stadio – tostissimo e uno di cui ti puoi fidare. Ci ho anche litigato nell’intervallo di un Atalanta-Cagliari; avevamo idee diverse sull’andamento della gara. Diego è un silenzioso, parla poco ma dà consigli ed è ascoltato: era allenatore già quando giocava”. Ultimamente qualche critica per il poco gioco espresso è arrivata: “Si sta esagerando, ha vinto cinque delle ultime sei. Lopez si lascia scivolare certe cose, l’importante è salire in A e andrà avanti per la sua strada. Tra l’altro, secondo me il Bologna su ci va insieme con il Carpi”. Analogie con il 2007/2008 poche: “Questo Bologna si è rinforzato a gennaio ma io avevo una squadra ben fatta e compiuta. Antonioli in porta, Castellini dietro, Amoroso in mezzo e Marazzina davanti. A gennaio arrivarono Bucchi e Valiani. Era una B diversa ma eravamo più forti noi”. Capitolo Marazzina, un rapporto non sempre idilliaco: “In campo era uno spettacolo, fuori si è anche incazzato. Di Vaio lo volli io, dissi a Marazzina che in A poteva fare il part-time allungandogli la carriera. Lui però non ne volle sapere e si arrabbiò. In campo era un fenomeno ma fuori dava un poco fastidio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy