Di Vaio: “C’è molto da lavorare ma siamo sereni”

Di Vaio: “C’è molto da lavorare ma siamo sereni”

Non fa giustamente drammi Marco Di Vaio, ai microfoni nel dopo partita, un Di Vaio che si aspettava una partita di questo tipo: “Si è vista la differenza di struttura tra una squadra che non ha cambiato nulla e una che ha cambiato tanto. L’impatto è stato duro ma poi la squadra ha reagito, dopo il gol di Mancosu ha acquistato fiducia, personalità. Nella ripresa abbiamo creato dei presupposti senza sfruttarli, mentre le loro occasioni sono nate da giocate individuali. Sappiamo di dover lavorare molto, ma le basi ci sono, anche per i giovani”. Tra cui Ferrari e Masina, esordienti in Serie A: “Sono il nostro orgoglio, hanno disputato un’ottima gara nonostante i bruttissimi clienti che avevano davanti. Ma tutti ci hanno messo l’anima, la risposta è stata buona”. Delle risposte dovranno arrivare anche da Pantaleo Corvino, dal quale ci si aspetta una settimana di lavoro intenso: “Arriveranno altri giocatori, in particolare nel reparto offensivo, e dopo bisognerà assemblare il tutto. Queste gare servono al mister per capire dove lavorare, cosa migliorare e cambiare. Siamo sereni, perché i ragazzi si applicano”. A un ex attaccante come lui non si può non chiedere un commento sul quarto d’ora giocato da Mattia Destro: “E’ entrato bene, difendendo spesso palla. Non ha avuto grandi occasioni ma la testa e la voglia sono quelle giuste”. Nel pre-gara, infine, un carico di emozioni speciale per lui: “All’Olimpico ho fatto il mio esordio da calciatore in Serie A, e oggi ho fatto il mio esordio da dirigente: ho avuto un flash, è stata una bella emozione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy