Dall’Ara poco affollato? Le statistiche dicono…

Dall’Ara poco affollato? Le statistiche dicono…

di Manuel Minguzzi

 

Oltre alle difficoltà incontrate sul campo dal Bologna, uno dei temi caldi di questa fase di stagione è la presunta poca affluenza del pubblico bolognese allo stadio. Un problema, questo, comune a tante società di Serie B ma anche di Serie A. La media spettatori al Dall’Ara si ferma alle 14mila presenze ad ogni partita casalinga, in Serie B supera questo dato il solo San Nicola con 18mila a gara, mentre i rossoblù sono davanti al Catania che ha pagato l’inizio di stagione stentato (13mila). Ovviamente la Serie cadetta paga impianti minuscoli e tifoserie non numerose se si fa riferimento a realtà da poco esplose come il Carpi. Ad ogni modo, i rossoblù sono davanti a piazze importante come Catania, Perugia e Livorno. Rapportati alla Serie A, i dati del Bologna si pongono al quindicesimo posto, davanti all’Udinese (che sta ristrutturando lo stadio), Sassuolo, Parma, Chievo, Empoli e Cagliari. Piazze piccole o in difficoltà, ovvio, ma che possono vantare sfide casalinghe con Juve, Milan, Inter, Roma e Napoli. Secondo i dati ufficiali, la quota 20mila dai rossoblù è stata raggiunta solo in casa contro il Varese, quando cioè l’entusiasmo verso la nuova proprietà era alle stelle. Da lì mai si è raggiunto quel dato nonostante la riapertura della campagna abbonamenti e le iniziative varie, non ultima quella legata a San Valentino. E’ chiaro che una squadra che stenta come gioco, il clima freddo, uno stadio non accogliente e una Serie B poco entusiasmante sono aspetti che non aiutano la missione di riempire il Dall’Ara, uno dei crucci che Joey Saputo nutre neanche troppo segretamente. E’ lecito chiedere qualche introito in più dai botteghini, così come mostrare un colpo d’occhio migliore rispetto a un Dall’Ara semideserto; a maggior ragione in un momento in cui la squadra ha bisogno del sostegno del pubblico. Uno sforzo sarebbe ben accetto. Dall’altra parte invece, il supporto esterno non è mai mancato, con i ragazzi della curva sempre presenti in quantità importanti in tutte le trasferte. La prossima casalinga è con il Vicenza, una sorta di scontro diretto che potrebbe richiamare più pubblico al Dall’Ara. Staremo a vedere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy