Attacco: idea Pazzini (e Cassano). Cacia potrebbe rimanere

Attacco: idea Pazzini (e Cassano). Cacia potrebbe rimanere

Show must go on, soprattutto in tema di calciomercato. Le trattative non si fermano, nemmeno a campionato in corso, figuriamoci a stagione conclusa e con una Serie A da affrontare per il Bologna. Pantaleo Corvino cerca un attaccante, una punta da Serie A in grado di andare in doppia cifra anche se dovrà valutare la rosa a disposizione. Andiamo con ordine, partendo dalle possibili uscite. Rolando Bianchi tornerà a Bologna, per lui sarà necessario trovare una sistemazione in giro per l’Italia se non si vorrà pagare un giocatore senza particolare fine. Robert Acquafresca ha ancora due anni contratto, potrebbe rimanere soprattutto se l’allenatore sarà Delio Rossi. In fin dei conti, nei momenti chiave, il mister si è affidato all’ex Cagliari. Andranno poi fatti ragionamenti seri su Matteo Mancosu e in particolare Daniele Cacia. La punta ex Verona dovrebbe godere di un rinnovo automatico per via della promozione ottenuta martedì sera ai danni del Pescara, per lui si era aperta una pista Bari ma il suo agente l’ha smentita. In realtà esiste e bisognerà valutare i rapporti tra il giocatore e il direttore sportivo Corvino. Al momento è difficile una sua permanenza a Bologna ma il rinnovo contrattuale aumenta la percentuale di vederlo ancora in rossoblù. Sul fronte entrate invece da qualche settimana circolano nomi interessanti. Prima non si poteva affondare il colpo per il destino ancora in bilico del Bologna, ora sì. Si parla di Gregoire Defrel esploso in questa stagione a Cesena e di due giocatori che in coppia hanno sempre fatto vedere scintille. Si tratta di Giampaolo Pazzini e Antonio Cassano. La punta ora al Milan ha sparato alto con la Samp, quattro anni di contratto a due milioni di euro e la trattativa si è, al momento, arenata. Pazzini è in scadenza e cerca una squadra per rilanciarsi e in cui essere considerato un uomo fondamentale, probabilmente preferirebbe Genova ma se Pantaleo Corvino riuscisse a piazzare il colpo Antonio Cassano (i rumors parlano di contatti avviati) allora anche la punta potrebbe decidere di accettare la corte rossoblù. Cassano non gioca da tempo e sicuramente andrà analizzata la sua condizione fisica e la sua volontà di rimettersi in gioco. Acquistando Cassano devi anche essere pronto ad accettare tutte le sue sfaccettature, soprattutto quelle meno piacevoli. Il talento, invece, non si discute e se fosse suffragato da un fisico ancora in buone condizioni, bè, si potrebbe rilanciare un grande campione come già è successo in passato. L’altro attaccante sul taccuino di Corvino è Fabio Borini, in questo caso bisognerà scontrarsi con le richieste del Liverpool e sulla concorrenza delle squadre milanesi e della Lazio. Sono i primi nomi, di un certo livello, per il nuovo mercato felsineo, di tutto altro tenore rispetto al recente passato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy