Var, Ceferin: “Un centimetro di fuorigioco non è fuorigioco”

Var, Ceferin: “Un centimetro di fuorigioco non è fuorigioco”

Il presidente dell’Uefa ha detto la sua sull’utilizzo del Var per risolvere i problemi legati al fuorigioco e al fallo di mano

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Anche ai tempi del Coronavirus, il Var e l’utilizzo della tecnologia rimangono temi caldi nel calcio internazionale. La Serie A si è spesso scontrata con le dubbie decisioni arbitrali e le rivedibili interpretazioni del regolamento, ed il Var non ha sempre aiutato. Anzi. Dice la sua in merito anche il presidente dell’Uefa, Aleksander Ceferin, che ha parlato ai microfoni dell’emittente “Sky Sports”.

“Un centimetro di fuorigioco non è fuorigioco. Il senso della regola è quello di far intervenire il Var solo dove c’è un chiaro errore dell’arbitro, altrimenti tutto perde di significato. Ritengo che disegnare le linee più spesse sia essenziale. Per un centimetro si rischia di rovinare la stagione di una squadra – spiega Ceferin, che infine conclude – Fallo di mano? E’ un problema anche quello, ma non so cosa fare in merito. Ne stiamo parlando in questi giorni”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gging - 4 mesi fa

    Secondo me un centimetro di fuorigioco è fuorigioco . Almeno per questo abbiamo una certezza e per questo non si lamenta più nessuno, perchè tornare a creare anche per il fuorigioco una fonte di polemiche ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy