Supercoppa UEFA 2018: la vittoria del Real Madrid non è così scontata

La Supercoppa UEFA 2018 è la 43a edizione dell’incontro che vede protagoniste le squadre vincitrici delle due principali competizioni europee per club, la UEFA Champions League e la UEFA Europa League, e si gioca in data 15 agosto 2018 alle ore 21.00.

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

La partita esarà disputata da due squadre spagnole, il Real Madrid, vincitore della UEFA Champions League 2017-18 e l’Atletico Madrid, vincitore della UEFA Europa League 2017-18; il match si svolge presso il Lilleküla Stadium a Tallinn, in Estonia, il 15 agosto 2018.

Rispetto alla precedenti versioni del torneo vi sono alcune novità: nel marzo 2018, la UEFA annuncia che nei tempi supplementari è consentita una quarta sostituzione e che il numero dei panchinari aumenta da 7 a 12. L’orario d’inizio è modificato dalle 20:45 alle 21:00. Questa è la quinta Supercoppa ad essere contesa da due squadre spagnole; inoltre, per la prima volta nella storia, il match è disputato da due squadre della stessa città. Il Real Madrid punta a vincere la sua quinta Supercoppa (la terza consecutiva), così da affiancare Barcellona e Milan. Invece, l’Atletico ha il 100% di vittorie in Supercoppa UEFA, grazie alle vittorie nel 2010 e 2012 su, rispettivamente Inter e Chelsea.

La favorita? Il Real Madrid

Real Madrid contro Atletico Madrid non è una partita come tutte le altre, poiché è il decimo Derby di Madrid nelle competizioni europee; il Real è attualmente in vantaggio con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, e non è mai stato eliminato dall’Atletico in una partita decisiva. Anche in questo caso i blancos sono i favoriti alla vittoria finale, come confermato dalle quote sul sito Betway, il quale al 28 luglio 2018 dà il Real vincente a 2,30, contro i 3,25 dell’Atletico. Nonostante la cessione di Cristiano Ronaldo alla Juventus, il Real Madrid rimane comunque la squadra più forte al mondo, e di questo ne sono anche consapevoli anche gli sponsor come il noto brand Nike e il marchio automobilistico Jeep. Nella fattispecie, Nike – conscia del prestigio dei galacticos – vorrebbe firmare un accordo di sponsorizzazione, portando altresì alla corte del neo allenatore Julen Lopetegui il brasiliano Neymar.

tuttobolognaweb.it (2).docx

IMAGE SOURCE: Facebook.com

Un po’ di storia sulla Supercoppa UEFA

La Supercoppa UEFA è una sfida annuale che vede protagoniste le vincitrici delle principali due competizioni UEFA per club; questo torneo fu fondato dal giornalista olandese Anton Witkamp per stabilire quale fosse il miglior club d’Europa, e mettere anche alla prova la leggendaria Ajax guidata dal giocatore Johan Cruyff.

La proposta di Witkamp venne inizialmente respinta dal presidente della UEFA, indi per cui la prima Supercoppa riconosciuta ufficialmente dalla UEFA si giocò nel gennaio 1974, allo stadio Giuseppe Meazza: l’Ajax perse per 1-0 con Milan AC, per poi ribaltare il risultato al ritorno con un sonoro 6-0. Sebbene il formato a doppia sfida fu mantenuto fino al 1997, la Supercoppa fu successivamente decisa in una singola partita nel 1984, 1986 e 1991. L’edizione 1974-75, inoltre, non venne giocata affatto perché Bayern Monaco e Magdeburgo non riuscirono a trovare una data reciprocamente conveniente; nel 1985 la finale non venne disputata a causa del divieto di partecipazione imposto ai club inglesi: ciò impedì all’Everton di giocare contro la Juventus.

1973 MILAN-AJAX 1 – 0 SUPERCOPPA UEFA – ANDATA

Nella stagione 1992-1993 avvenne il primo cambiamento: la Coppa dei Campioni fu ribattezzata UEFA Champions League e i vincitori di questa competizione dovettero affrontare i vincitori della Coppa delle Coppe nella Supercoppa UEFA. Dopo la stagione 1998-1999, la Coppa delle Coppe fu interrotta e sostituita da un torneo denominato Coppa UEFA. La Supercoppa del 2000 fu la prima ad essere stata disputata dai vincitori della Coppa UEFA; il Galatasaray, vincitore della Coppa UEFA 1999-2000, compì una vera impresa battendo il Real Madrid per 2-1. Stagione 2009-10: la Coppa UEFA fu ribattezzata UEFA Europa League e i vincitori di questa competizione tutt’ora continuano ad affrontare i vincitori della Champions League nella Supercoppa UEFA. Il Chelsea fu il primo club a vincere la Supercoppa e, assieme al Manchester United, l’unico a detenere tutte e tre le onorificenze UEFA: Coppa delle Coppe (1998), Champions League (2012) ed Europa League (2013).

Il trofeo, nel corso della sua storia, subì diversi cambiamenti: si passò da targa con un Emblema UEFA in oro, a un trofeo – nel 2006 – pesante 12,2 kg e alto 58 cm. La forma era quella di un vaso molto allungato la cui base era formata da una sorta di treccia. Oggi, il club che vince la competizione detiene la coppa originale fino a due mesi prima dell’edizione successiva ed è autorizzato a esporre nella propria bacheca una replica. Fino al 2018, la coppa originale diveniva di proprietà del club che vincitore della competizione per tre volte di seguito oppure cinque volte in totale, impresa riuscita solo a Milan e Barcellona.

Per quanto riguarda il regolamento, esso è il medesimo di tutte le altre competizioni UEFA per club. Si tratta di una finale a partita singola e si tiene in una sede neutrale. La partita è suddivisa in due tempi da 45 minuti ciascuno, per un totale di 90 minuti. Come in ogni occasione, sebbene si tratti di una sede neutrale, sarà chiaro che ogni minuto sarà ricco di tensione, lacrime e sudore. Come detto in precedenza, il Real Madrid è il favorito assoluto alla vittoria finale, ma come direbbe il grande Pierluigi Pardo, il calcio è strano, e si sa: un derby non è mai una partita come le altre.

 

 

Questo articolo contiene messaggi pubblicitari

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy