Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Stadio – Le ambizioni future di Sinisa, servono innesti di qualità

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - FEBRUARY 20: Sinisa Mihajlovic, Head Coach of Bologna F.C. 1909 looks on prior to the Serie A match between US Sassuolo  and Bologna FC at Mapei Stadium - Città del Tricolore on February 20, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Le parole del tecnico a Tiki Taka inerenti al suo essere ambizioso, ora tocca al club rispondere

Redazione TuttoBolognaWeb

Mihajlovic da tempo chiede di allenare un Bologna più forte e competitivo e le intenzioni del club sono quelle di accontentare le richieste del tecnico rossoblù. Un conto, però, sono le belle parole e un altro i fatti e alla fine deciderà Saputo quale sarà il futuro del Bologna.

Il contratto di Mihajlovic scadrà nel 2023, ma se dovessero emergere interessi da parte di altre società e non venissero accontentare le sue richieste ambiziose, non è da escludere una risoluzione del contratto. Mihajlovic, come ha confermato nella trasmissione Tiki Taka, a Bologna sta bene però essendo una persona ambiziosa deve capire se ci sarà voglia di investire per il prossimo anno. Al Bologna per diventare una squadra da parte sinistra del classifica servirebbero 2-3 innesti con la speranza che gli attuali giovani con un anno in più addosso facciano il definitivo salto di qualità. Per quanto riguarda il mercato in uscita, invece, i rossoblù dovrebbero cedere solo un giocatore altrimenti non si crescerà mai. Sabatini qualche settimana fa ci mise la faccia perché era sicuro di avere l'intera società dalla sua parte e che Saputo tornerà a investire.

Fonte: Stadio

Potresti esserti perso