Serie A, e se davvero non si giocasse al nord? Ecco cosa accadrebbe al Bologna

Serie A al centro-sud? Il Bologna rimarrebbe al Dall’Ara

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

La Serie A si prepara a tornare in campo, anche se ancora non si sa bene né come né quando. Le istituzioni stanno cercando di stilare una sorta di regole guida, a cui affiancare un vero e proprio protocollo inderogabile. Tra le varie ipotesi, sembra esserci anche quella di non giocare nessuna partita nel nord Italia, specialmente nelle regioni di Lombardia e Veneto – tra le più colpite dal virus. Se così fosse, le gare si giocherebbero solo al centro-sud ed il campionato verrebbe completamente rivoluzionato.

Secondo “Tuttosport”, l’Emilia-Romagna sarebbe in questo senso terreno fertile. I club di Serie A potrebbero dividersi tra gli stadi di Bologna, Parma, Ferrara e Reggio Emilia: qui verrebbero ospitate – oltre ovviamente alle stesse Bologna, Parma, Spal e Sassuolo – anche Atalanta, Brescia, Verona e Udinese. Le big del nord scenderebbero invece fino in Toscana. Gli stadi di Firenze, Siena e Livorno sarebbero quindi a disposizione – oltre che per la Fiorentina – anche per Juventus, Inter, Milan, Torino, Sampdoria e Genoa. Lazio e Roma rimarrebbero invece all’Olimpico, con il Cagliari che si sposterebbe tra il Lazio e l’Umbria. Stanzierebbero a casa loro anche Napoli e Lecce, rispettivamente al San Paolo e al Via del Mare. Infine, non è nemmeno da scartare l’ipotesi della Coppa Italia interamente nella Capitale, fin dalle semifinali di ritorno.

Fonte: “Tuttomercatoweb”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy