Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Repubblica – Elogio di Ranieri, da “Zeru tituli” a venerabile maestro

GENOA, ITALY - NOVEMBER 22: Claudio Ranieri head coach of  UC Sampdoria during the Serie A match between UC Sampdoria and Bologna FC at Stadio Luigi Ferraris on November 22, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Domani alle 12.30 la Samp al Dall’Ara

Redazione TuttoBolognaWeb

Al Chelsea era The tinkerman, una sorta di casinista, ma poi sarebbe diventato l’aggiustatutto.

In mezzo, la celebre frase destinatagli da Mourinho: "Zeru tituli" . Nel 2011, Stefano Pioli, che da qualche settimana guidava il Bologna, indicò Ranieri come suo modello di gioco, prima ancora di Guardiola, "per come allena, perché è sempre stato all’avanguardia e per la sua signorilità". Sir Claudio a luglio del 2014 firmò per la nazionale greca, in quella che fu un'esperienza infelice per il tecnico romano, che venne sollevato dall’incarico dopo la sconfitta con le Far Oer. Un esonero, a posteriori, da benedire, perché pochi mesi dopo l’assunse il Leicester. Quel trionfo in Premier l’ha reso un maestro venerabile. A ottobre farà 70 anni e meriterebbe l’elogio dell’uomo mite, che è cosa assai diversa dall’uomo molle. Domani verrà al Dall’Ara, dove la Samp non vince dal 2003, con quattro punti di vantaggio e un gruppo che il grande salto, un po’ come i rossoblù, non riesce a farlo, nonostante un eccellente parco attaccanti. Troverà un Bologna che temeva di perdere Soumaoro. Invece, per fortuna, non c’è nessuna lesione al polpaccio, con Mihajlovic che spera possa farcela a recuperarlo dal primo minuto. In alternativa pronto Medel.

Fonte-Repubblica

Potresti esserti perso