Poli: “Un peccato non giocare la prima in casa…Kingsley? Si applica”

Poli: “Un peccato non giocare la prima in casa…Kingsley? Si applica”

Il commento di Andrea Poli a fine partita

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo il successo di Pisa per tre a zero ha parlato anche uno dei leader della squadra, Andrea Poli. Lui ha sbloccato le marcature stasera all’Arena Garibaldi. Il suo commento ai giornalisti in mixed zone:

“E’ stato un peccato non giocare la prima in casa davanti ai tifosi, credo ci sia stato un problema con i concerti e sinceramente io avrei evitato – ha ammesso – Siamo comunque contenti della vittoria, il mister ci teneva molto. Domenica però c’è subito un’altra partita importante in uno stadio caldo e contro una neo promossa. Giriamo pagina e pensiamo alla prossima. Kingsley? E’ un ragazzo che ascolta, si applica molto e sono contento per lui. Gli daremo una mano per fargli uscire questo tipo di prestazioni”.

Ancora Poli: “La situazione è anomala, Mihajlovic ci manca però i ragazzi si stanno applicando al massimo. Dovremo essere ancora più uniti rispetto all’anno scorso, serve sopperire alla sua assenza con l’unione e l’applicazione. Non è sicuramente facile ma abbiamo tanta voglia ed entusiasmo. Centrocampo? C’è questo toto centrocampista che con l’addio di Erick sta venendo fuori. Io però mi astengo dai commenti sul calciomercato, sono cose che spettano alla società e al mister”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy