Nazionale, Tommasi: “In Italia non c’è voglia di cambiare. Riunione surreale”

Nazionale, Tommasi: “In Italia non c’è voglia di cambiare. Riunione surreale”

Il presidente dell’Assocalciatori è stato intercettato dopo il Consiglio Federale della giornata di ieri

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori è intervenuto a caldo dopo il Consiglio Federale di ieri circa le sorti del futuro della Nazionale e del calcio italiano:

“La mia prima domanda a Tavecchio è stata sulle dimissioni, ma lui ha detto che non intendeva rassegnarle, e le altre componenti hanno preso una posizione diversa. Le sue mancate dimissioni dimostrano che non c’è voglia di cambiare. Riteniamo che si debbano indire delle nuove elezioni. Così è molto difficile ripartire.”

Prosegue un indignato Tommasi:

Mi sono autoespulso da una riunione surreale. Ho avuto conferma che le panchine sono più scomode delle poltrone. Il calcio italiano ‘soffre’ di problematiche risolvibili, ma deve essere fatto un passo indietro da parte di tutti, noi compresi. C’è il rischio che si rigiri sempre la stessa minestra indigesta. Non c’è volontà di ripartire da zero.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy