L’è un gran Bulagna

L’è un gran Bulagna

di Simone Sabattini

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

ll Bologna sbanca l’Olimpico di Torino per 2-3 conquistando la seconda vittoria consecutiva in campionato che le fa guadagnare tre punti di estrema importanza.

La partita regala emozioni fin da subito. Il  ologna prima finisce sotto nel punteggio er una sfortunata deviazione di Pulgar nella propria porta, e poco dopo si vede annullare il goal del pareggio per fuorigioco. Un inizio cosi avrebbe demoralizzato chiunque, il Bologna invece non si scompone e reagisce da squadra vera, riuscendo prima a trovare il goal del pareggio con Poli e poi, pochi minuti più tardi, con Pulgar che realizza il rigore del vantaggio .

Nella seconda frazione di gioco Orsolini  trova il goal dell’1-3 che sembrava aver messo in ghiaccio il match . Tornano però a  far capolino i soliti errori del Bologna: prima il rosso a Lyanco, poi la papera di Skorupsky  conseguente alla punizione  (uno dei migliori in campo, con due gran parate, che salvano il risultato) che ridà speranza al Torino di trovare un quanto mai clamoroso e immeritato pareggio negli ultimi minuti di partita.

Dopo 6 interminabili minuti di recupero, il Bologna può festeggiare la seconda vittoria consecutiva in campionato che rilancia le chance salvezza nonostante la vittoria anche dell’Empoli.
Grazie alla “cura”  Mihajlovic  la squadra  corre, gioca e finalmente trova vittorie pesanti imponendo il proprio gioco. E’ straordinariamente rinata   sul piano tecnico  perché riesce a imporre la  propria idea di gioco. Importante il lavoro che è stato fatto sotto l’aspetto psicologico, ridando morale a tutto l’ambiente, dopo l’orrendo girone d’andata e il brutto scivolone di Udine

Ottima prestazione quindi di tutta la  squadra rossoblù, ma una  menzione speciale va fatta a Rodrigo “El Trenza” Palacio: due assist,  causa l’espulsione ad Aina nel recupero del match, (togliendo le residue speranze al Torino) e  infine porta a spasso l’intera difesa granata non concedendogli alcun punto di riferimento. In poche parole, il miglior in campo.  In conclusione per dirla alla Mihajlovic “ tienili su quei calzettoni”, che sei troppo importante per il gioco del Bologna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy