Il Giornale – Rivoluzione Gravina: 60 squadre pro e ritorno della C2

Il Giornale – Rivoluzione Gravina: 60 squadre pro e ritorno della C2

Il presidente della FIGC sogna un rivoluzione del calcio professionistico in Italia

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il sistema calcio con 100 squadre professionistiche non è più sostenibile. Questi mesi di lockdown lo hanno reso evidente. Si è parlato spesso di ipotesi di riforma del sistema calcistico, per evitare il fallimento di molte società al termine di ogni stagione. La prima ipotesi è quella di una maxi Serie B con 40 squadre suddivise in due gironi.

L’idea del presidente della FIGC Gravina sarebbe quella di ridurre il numero delle squadre professionistiche: da 100 a sole 60. La riforma strutturale prevederebbe 20 squadre per ognuna delle leghe professionistiche con il ritorno della Serie C2. Le 40 squadre che verrebbero “tagliate” dai campionati professionistici, si iscriverebbero in questa nuova versione della Serie C2, un campionato cuscinetto tra professionisti e dilettanti. Le quaranta squadre verrebbero divise in due gironi da venti squadre l’una.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy