Il Carlino fa il punto sulle Olimpiadi 2032: ecco cosa serve

Il Carlino fa il punto sulle Olimpiadi 2032: ecco cosa serve

Il quotidiano fissa a grandi linee i punti per tentare la carta olimpica

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Resto del Carlino nell’edizione odierna fa il punto della situazione sull’idea di candidare Firenze e Bologna per le Olimpiadi 2032. Soprattutto sulle strutture c’è tanto lavoro da fare, ma alcune già esistenti possono essere utilizzate. Vediamo nel dettaglio.

Per quanto riguarda Firenze si può usare lo Stadio Franchi per calcio e rugby, la piscina Costoli per le gare di nuoto, il velodromo delle cascine per il ciclismo su pista e il Mandela Forum per il basket. Serve invece il media center, la cittadella olimpica per ospitare gli atleti, una arena per il tennis e uno stadio per la cerimonia inaugurale.

Su Bologna invece si può usare lo stadio Dall’Ara per calcio e rugby, l’Unipol Arena per basket, pallavolo ed equitazione, il Gianni Falchi per il baseball e il centro di via Agucchi per il tiro a segno. Serve uno stadio per la cerimonia, il media center, un centro per il nuoto e un palazzetto per le discipline varie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy