GdS – Il Bologna vuole ripetersi: giocare le ultime 12 gare “fino alla morte”

Il club rossoblu vuole fare copia-incolla dell’impresa dello scorso anno: 26 punti nelle 12 partite finali

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’anno scorso il Bologna ha finito alla grande. Mihajlovic è arrivato a fine gennaio 2019, ed ha regalato ai rossoblu una salvezza insperata. Nelle 17 partite finali, il club ha conquistato ben 30 punti: di questi, 26 sono stati ottenuti nelle ultime 12 gare. Alla ripresa della stagione 2019/20, il Bologna vorrà semplicemente ripetersi. Sarà più complicato, perché il gruppo si è fermato e soprattutto perché gli avversari sulla carta saranno più tosti delle ultime 12 partite della scorsa stagione, ma l’armata rossoblu ci proverà per davvero.

Mihajlovic crede nell’Europa, così come credeva nella salvezza lo scorso anno. In pochi mesi ha portato il Bologna dal 18^ al 10^ posto in classifica, iniziando con la vittoria a San Siro sull’Inter e chiudendo con il successo casalingo sul Napoli. Ora il tecnico serbo vorrebbe tanto fare copia-incolla. Con una differenza: i rossoblu partono già dal 10^ posto. Le speranze sono tante, i sogni europei altrettanti. 12 partite da qui alla fine, 12 partite da giocare “fino alla morte”. Il Bologna inizierà col botto ospitando la Juventus al Dall’Ara il 22 giugno, proprio come in quel febbraio del 2019 contro i nerazzurri. E chissà che non riesca ad infilare una simile cavalcata.

Fonte: “La Gazzetta dello Sport”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy