Fenucci: “Per Supryaga trattativa complicata. Centrale? Non arriverà”

L’amministratore delegato ha risposto alle domande dei cronisti sul mercato

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Supryaga e Covid

A margine della presentazione degli sponsor di maglia del Bologna, l’amministratore delegato Claudio Fenucci ha illustrato la situazione inerente al mercato del club, al Restyling del Dall’Ara e alla possibile riapertura degli stadi. Si parte da Surpryaga:

“Quella per Supryaga è una trattativa complicata come tutte quelle post Covid – ha affermato – L’effetto del virus ha inciso sui bilanci societari per due effetti concomitanti: caduta dei ricavi e traslazione ai bilanci futuri dei diritti televisivi. Una parte dei ricavi non è presente nell’esercizio in corso. Poi il mercato, perché le operazioni prima del 30 giugno non si sono chiuse e nel nostro sistema le plusvalenze valgono quasi 700 milioni in Serie A. In questo contesto la nostra società ha investito tantissimo, 110 milioni netti sui giocatori e ulteriori sforzi sono possibili per giocatori di talento ed età giusta per crescere, ovviamente che costino il giusto. C’è un perimetro entro il quale agire, se si può fare Surpyaga entro questi limiti lo faremo, altrimenti no”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy