Diritti tv, il Bologna e altri 8 club fanno saltare l’assemblea di Lega

Nulla di fatto oggi, salta l’assemblea di lega

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

E’ stallo totale in seno alla Lega Calcio per quanto riguarda la votazione relativa ai diritti tv per il triennio 2021/2024 e l’eventuale ingresso della nuova media company.

Di fatto, la spaccatura tra piccole e grandi è evidente, con le seconde più interessate all’ingresso di nuovi fondi per le casse dei club, mentre le seconde spingono per una votazione immediata sulla cessione dei diritti tv, chiudendo all’ipotesi di ingresso di soggetti esterni. Oggi però Bologna, Crotone, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, Benevento, Spezia, Torino e Roma hanno disertato l’assemblea e fatto saltare il numero legale, quindi niente votazione. Sul fronte diritti tv, la maggioranza della Lega avrebbe già scelto l’offerta di Dazn perché più alta di quella di Sky, ma la pay tv satellitare aveva prodotto un rilancio mettendo sul piatto il pagamento immediato di 505 milioni di euro se la Lega avesse votato a favore dell’offerta di 750 milioni di euro per il triennio 2021/2024.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy