Costa: “Con la Spal bisognava vincere. Non ho notati grandi miglioramenti”

Diego Costa ha parlato della prestazione del Bologna contro la Spal e dell’atteggiamento della squadra di Inzaghi

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

SPAL-BOLOGNA

Diego Costa è intervenuto durante la trasmissione “Fire and Desire” su Radio 1909.

Sulla partita di domenica scorsa: “Con la Spal si doveva vincere a tutti i costi, il pareggio avvantaggia più loro. Le occasioni più clamorose le hanno avute i ferraresi, nonostante il nostro dominio. Non riesco a vedere il bicchiere mezzo pieno. Non ho visto un miglioramento clamoroso della manovra, i difensori hanno paura di avere la palla tra i piedi e la scaraventano sempre avanti. C’è troppa frenesia nella gestione del possesso”.

“Il primo tempo è stato buono per la pressione che è stata messa alla Spal in fase di impostazione, infatti anche il gol è nato da un pallone recuperato nella trequarti avversari. Molto è dipeso dall’atteggiamento degli avversari, che sono rimasti sorpresi da quello dei rossoblù. Quando i ferraresi hanno avuto la fiammata nel secondo tempo ho visto una squadra spaventarsi, credo ci sia stato un calo psicologico”.

Sulle sostituzioni: “A inizio stagione Inzaghi era molto frenetico nei cambi, soprattutto quando si passava in svantaggio e inseriva tutti gli attaccanti che aveva in panchina. Era troppo umorale in questo. Con la Spal ha inserito Santander per 15 minuti, ma sfruttato così il paraguaiano non è molto utile. Inoltre avrei sostituito Sansone con Svanberg tenendo in campo Poli“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy