Cittadinanza Mihajlovic – Cento firmatari di una lettera: “Si dissoci dai crimini”

Una lettera inviata al Bologna da parte di 100 firmatari chiede a Sinisa…

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Sinisa Mihajlovic ha ricevuto, per il suo grande messaggio durante la leucemia, la cittadinanza onoraria di Bologna, una onorificenza che ancora fa discutere a distanza di quasi un anno. Il legame, mai nascosto, di Sinisa con la tigre Arkan è un intoppo per alcuni difficilmente superabile.

Infatti, nei giorni scorsi, cento firmatari hanno spedito una mail agli indirizzi di Casteldebole, chiedendo a Mihajlovic di dissociarsi da crimini di genocidio commessi nei Balcani. Tra i firmatari Don Ciotti, Fabio Anselmi, l’avvocato dei casi Cucchi e Aldrovandi, Roberto Morgantini delle cucine popolari e l’esponente Pd Andrea Costa. Nella lettera viene espressamente chiesto a Mihajlovic di ‘dissociarsi con chiarezza dai criminali che commisero azioni di genocidio verso civili inermi’ spiegando che “il passato da lei mai ritrattato rende un grave errore per tutta la comunità bolognese il conferimento di questa onorificenza”.

Fonte Cor Bo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy