Carlino – Un Pitbull per Sinisa

Carlino – Un Pitbull per Sinisa

Bologna vicinissimo a Gary Medel

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Fuori un cileno, dentro un altro. Il Bologna ha salutato Erick Pulgar e si appresta ad accogliere in squadra Gary Medel. Il ruolo, almeno per quanto riguarda la posizione in campo, non è poi così diverso, ma cambiano le caratteristiche, la personalità, l’esperienza e il palmarès, stiamo parlando di un calciatore capace di vincere due edizioni della Copa America. Medel incarna la risposta ad un esigenza: 11 sono stati i gol subiti nel precampionato, troppi, si doveva agire per garantire nuova solidità difensiva al centrocampo e questa è proprio la specialità di Medel, nella sua carriera, soprattutto nella Roja, impiegato anche come centrale di difesa.

Inoltre il cileno sembra essere la materializzazione dello spirito di Sinisa Mihajlovic in campo: agguerrito e carismatico, uno che nel terreno di gioco si fa rispettare, non giochi 125 partite in nazionale a caso e se ne sei capitano possiedi delle qualità che trascendono la dimensione tecnica. Una carriera quella di Medel, negli atteggiamenti, controversa, rappresentante di una tradizione di calciatori cresciuti giocando nei vicoli di un Barrio e che spesso ci ha consegnato calciatori dal carattere duro. Medel, arrivando a Bologna, rimanda il rientro in patria, talmente desideroso di tornare a confrontarsi con il campionato italiano che per vestire la casacca rossoblù si ridurrà l’ingaggio. Lo riporta Il Resto del Carlino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy