Carlino – Trattative complicate per attacco e difesa

Prezzi troppo alti e un mercato che stenta a decollare

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il mercato di riparazione si è aperto ufficialmente ieri e il Bologna in questo mese cercherà di rinforzare la propria rosa. Non sarà facile perché i prezzi sono alti e i soldi sono pochi a causa della crisi Covid.

I rossoblù hanno ufficialmente bussato alla porta del Parma per Inglese e la richiesta è di 3 milioni per 6 mesi di prestito e 15 per il riscatto, prezzo ritenuto troppo alto. Cutrone non convince per caratteristiche e per ingaggio, Lammers va via dall’Atalanta solo in prestito secco, ma questa formula non è gradita. La pista più percorribile che porta alla punta pare Pellegri, in uscita dal Monaco, e la dirigenza rossoblù lavora al prestito con diritto di riscatto, ma il club francese preferirebbe un obbligo. Trattative complicate anche per il reparto difensivo con Nkoulou che è in rotta con il Torino, ma ha un ingaggio fuori portata e per Sutalo vale lo stesso discorso fatto per Lammers. Piace Erlic dello Spezia, ma il club ligure non molla il ragazzo. Interessa Quarta della Fiorentina, ma i viola dopo averlo pagato 12 milioni, pensano solo a un prestito secco. Infine Montiel del River Plate, ma in vista di giugno, quando il ragazzo si svincolerà.

Fonte: Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy