Carlino – Sansone e la forza di restare in A

Carlino – Sansone e la forza di restare in A

Sansone si salvò a Sassuolo in una esperienza simile a quella odierna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nicola Sansone sa come ci si salva, lo ha dimostrato a Sassuolo cinque anni fa, condannando proprio il Bologna all’inferno.

L’esterno si salvò in neroverde arrivando a gennaio, quando Squinzi varò una rivoluzione invernale per salvare una stagione che sembrava compromessa: e alla fine il suo Sassuolo mantenne la categoria ai danni del Bologna di Guaraldi. Da un lato, mentre il Sassuolo spendeva per prendere 4-5 titolari a gennaio, dall’altro il Bologna vendeva Diamanti a febbraio, con il mercato chiuso. Il risultato lo ricordiamo, con Sansone che mise a segno 5 gol e 5 assist nelle ultime 11 partite. Ora di partite ne mancano 10 e la speranza dei tifosi rossoblù è che Sansone possa ripresentare le stesse statistiche di allora, un bottino di gol e assist che fornirono al Sassuolo 13 decisivi punti la salvezza. La classifica dice che attualmente il Bfc ha 24 punti, e altri 13 potrebbero bastare per mantenere la categoria. Non solo, come sottolinea il Carlino, pure l’altro acquisto rossoblù di gennaio, ovvero Soriano, nello stesso anno fu artefice di una rimonta salvezza con la Samp. L’allenatore? Sinisa Mihajlovic

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy