Bonaccini: “Non giudico Spadafora, ma il calcio muove miliardi”

Bonaccini: “Non giudico Spadafora, ma il calcio muove miliardi”

Le parole del presidente della Regione a Rai GR Parlamento

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Intervenuto come ospite alla trasmissione Rai GR Parlamento, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha discusso dell’operato del ministro Spadafora. Bonaccini è infatti stato il primo governatore a dare il via libera agli allenamenti individuali anche per gli sport di squadra, azionando un effetto domino che ha portato oggi alla riapertura dei centri sportivi anche per il calcio. Ecco le dichiarazioni del governatore dell’Emilia Romagna.

“Ha la mia comprensione, si trova a gestire una situazione complicata. Non mi permetto di giudicare, ma bisogna aiutarlo. Lo sport di base è fondamentale, ma i professionisti sono un bene del Paese. Il calcio muove qualche miliardo di euro, è un patrimonio del Paese, anche se ci sarebbe da discutere su come si sono comportati alcuni presidenti. Come non vedere che il calcio sostiene gran parte dello sport italiano, muove posti di lavoro con tutto quello che gli ruota attorno, tv, giornali, magazzinieri, tutto l’indotto? Per questo mi sono sentito di permettere ai calciatori di allenarsi, in piena sicurezza. Lo sport è coesione sociale, non solo agonismo. Non sono un indovino: mi auguro che si riparta, ma non è certo il mio ruolo dirlo. Vorrebbe dire che la curva epidemiologica sta calando”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy