Bologna – La rinascita di Skorupski

Il portiere rossoblù è stato strepitoso nelle ultime tre partite
Di Davide Gerosa

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Lukasz Skorupski, con il rigore parato a Ibrahimovic, ha neutralizzato il suo secondo penalty da quando veste la maglia del Bologna. L’altra gioia per il portiere polacco era stata nella vittoria dello scorso 5 luglio per 1-2 a San Siro contro l’Inter, quando fermò Lautaro Martinez dagli 11 metri.

Le presenze in rossoblù per il portiere polacco sono 90, all’interno delle quali ha subito 141 gol e tenuto la porta inviolata in 16 partite. Spesso è stato criticato dalla piazza rossoblù perché risultava impacciato e insicuro, si evidenziavano più gli errori che le belle parate. A inizio dicembre l’infortunio a un dito della mano lo ha tenuto fuori per circa un mese e al suo posto sia Da Costa che Ravaglia hanno faticato. Skorupski è rientrato in campo contro il Verona ed è stato subito decisivo, consentendo al Bologna di portare a casa tre punti importanti ai fini della classifica. Sembra che lo stop gli abbia dato più tranquillità, responsabilità, ma anche motivazione perché nel frattempo la sua nazionale ha cambiato ct e lui vuole impressionarlo e convincerlo a meritarsi una chiamata agli Europei. Per il momento ha iniziato alla grande, perché dopo la partita con il Verona ha compiuto diversi buoni interventi contro la Juventus che hanno minimizzato la sconfitta e sono serviti a trasmettergli ulteriore fiducia. Infine anche la partita di ieri lo ha visto protagonista, con un rigore parato a Ibrahimovic e tante altre parate che hanno permesso al Bologna di rimanere in partita fino allo scadere. Negli ultimi tre incontri è stato il migliore in campo tra le file rossoblù e, ora che si è messo le critiche alle spalle e sembra essere rinato, vuole continuare su questi livelli e mettere le mani sulla salvezza rossoblù.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy