Carlino – Da Costa, c’è l’insidia Ravaglia

Per la porta c’è anche l’ex Primavera

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Con l’assenza di Skorupski, la porta rossoblù deve trovare il suo successore. Mihajlovic deve sciogliere le riserve sul portiere a cui affiderà i pali rossoblù già a partire da domenica contro la Roma.

Da una parte Angelo Da Costa, secondo portiere storico dei rossoblù, a Bologna dal 2015 e uno dei capitani silenziosi di questa squadra. Dall’altra Federico Ravaglia, classe ’99, prodotto delle giovanili e l’anno scorso in prestito al Gubbio in Serie C, con il quale aveva collezionato 24 presenze prima dello stop del campionato per la pandemi. Due storie molto diverse tra loro, quasi opposte, ma domenica al Dall’Ara contro la Roma saranno loro a contendersi una maglia per difendere la porta del Bologna. Ad oggi, tutte le strade portano a Da Costa. Portiere navigato, bravo con i piedi, ma chissà che nelle prossime giornate Mihajlovic non decida di dare un’oppurtunità al giovane Ravaglia, cresciuto all’ombra di Bucci e Pagliuca. 

Fonte-Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy